About

profilo

 

 

L’amore per la fotografia nacque all’età di 12 anni quando, per pochissimi soldi, mi comprarono una Kodak instamatic 35 ed è cresciuto nel tempo, aiutato da un padre altrettanto appassionato e che, di tanto in tanto, mi concedeva l’onore di usare la sua Ferrania Astor
All’età di 24 anni con i risparmi fui in grado di acquistare una reflex Yashica FX3 Super 2000 con un obiettivo 50mm, il tutto rigorosamente usato. Dopo un paio di anni mi capitò l’occasione di provare il corredo di un fotografo professionista, dopo averlo avuto tra le mani per qualche giorno scatto la scintilla e dopo aver chiesto un prestito al babbo feci la follia: divenni il possessore di una bellissima Nikon F801 usata con corredo di obiettivi altrettanto usati, il tutto in una borsa fotografica in corda dall’aria molto vissuta ma decisamente professionale. Da allora la fotografia è stata solo Nikon, per ovvi motivi di corredo e denari, e con il tempo le reflex sono cambiate e le lenti sono aumentate (le conservo ancora tutte e fanno bella mostra in una vetrinetta).
Per me fotografare significa rendere l’attimo che ho davanti agli occhi ma anche renderlo come lo vedo io, con le sfumature che io percepisco, con i colori che io vedo. Con il tempo la fotografia è diventata documento di viaggio inteso come luoghi, palazzi, persone, abitudini, gastronomia ed è diventata la scusa per nuovi viaggi ma anche il mezzo per mostrare quello che ho visto.
Attualmente uso prevalentemente reflex digitali ma non disdegno, qua e là, usare ancora apparecchi a pellicola pur avendo il rimpianto di non poter più sviluppare da solo in camera oscura.